• 27 ottobre 2016

Microsoft ha annunciato un nuovo computer all-in-one lanciando la sfida diretta all’iMac di Apple.
Si tratta di un computer rivolto ai creatori ed artisti, è possibile modificare lo spazio colore fra DCI-P3 e sRGB con la pressione di un’unico tasto sull’Action Center. Chi invece utilizza le applicazioni di Microsoft Office può sfruttare una modalità di visualizzazione in scala reale, in cui 1 cm visualizzato su schermo corrisponde a 1 cm del documento reale. Come per ogni all-in-one, i componenti sono integrati nella scocca del display, che rimane comunque sottilissimo in tutti i punti, sia nelle estremità che al centro.

Surface Studio non è un all-in-one tradizionale, soprattutto perché Microsoft lo ha progettato per essere utilizzato non solo con mouse e tastiera. La base permette di posizionare il monitor quasi orizzontalmente rispetto alla scrivania, in modo da operare sul display touchscreen come se fosse un piano di lavoro vero e proprio.

Surface Studio viene offerto con uno strumento chiamato Surface Dial, che consente di effettuare delle variazioni “radiali” offrendo un feedback aptico all’utente per percepire in maniera più accurata l’interazione. Appoggiando l’accessorio verrà riprodotto ai suoi bordi un menu radiale con cui effettuare le variazioni. Non manca una fotocamera compatibile con Windows Hello, un array di microfoni per interagire con Cortana (e non solo ovviamente), e la compatibilità con un pennino di tipo capacitivo. Il tutto a vantaggio di professionisti, utenti consumer, creatori di contenuti.

Le caratteristiche tecniche:

  • Display: 28″ 3:2 da 13,5 MP (192 PPI) con PixelSense, TrueColor, touch
  • Processore: Intel Core i7 (non è chiaro che generazione o serie)
  • GPU: NVIDIA GeForce GTX 980M
  • RAM: 32 GB di RAM DDR4
  • Archiviazione: 2 TB di SSD M.2
  • Porte: jack audio, SD, mini DisplayPort, Ethernet, 4x USB 3.0
  • Altro: array di microfoni per Cortana, webcam HD con supporto a Windows Hello, speaker 2.1 Dolby

Fonte: www.hwupgrade.it